jump to navigation

Romagnaoggi.it intervista Natascia Guiduzzi 11 maggio 2009

Posted by cesenacinquestelle in Uncategorized.
trackback

Cesena, elezioni. Guiduzzi: “Non si parla più di questione morale…”

CESENA – “Non si parla più da tempo di questione morale eppure è implicitamente al centro delle notizie di cronaca quotidiane. Fu Enrico Berlinguer a porre all’attenzione sul problema nei primissimi anni ’80 in anticipo di oltre dieci anni da ciò che avrebbe fatto terminare la prima repubblica proprio a causa del ciclone mani pulite che scoperchiò una situazione di degrado morale della politica degenerata in corruzione diffusa”.

Sono le prime parole di Natascia Guiduzzi, candidata sindaco per la Lista Civica Cesena 5 Stelle.

“La necessità sottolineata dall’allora segretario del PCI – dice Guiduzzi – rappresentava un grido di allarme che la politica era ancora in grado di lanciare su se stessa quale monito per preservare l’intero paese da ciò che invece purtroppo sarebbe accaduto negli anni successivi. Secondo Berlinguer, il progressivo allontanamento della cittadinanza dalla politica era da porre in stretto legame con la modalità di gestione della cosa pubblica che i partiti stavano ormai attuando da molto tempo in una deriva che aveva trasformato gli organi di rappresentanza dei cittadini in meri comitati d’affari”.

“Ciò che allora era la denuncia del punto centrale che affliggeva la nostra politica, si rivela purtroppo di drammatica attualità in quanto la situazione è ora cronicizzata avendo trasformato questo mal costume in un fenomeno ormai diffuso e supinamente accettato da tutti. Con l’avvento della seconda repubblica ci siamo forse illusi che con personaggi di “assoluta moralità” come l’attuale Presidente del Consiglio dei Ministri, che non dobbiamo dimenticare è l’uomo che Bettino Craxi favorì più di ogni altro, il problema “questione morale” non fosse più un’emergenza, in realtà semplicemente non se ne parla più ma rimane una delle questioni spinose che necessitano di una soluzione”.

“Senza affrontare questo nodo – continua Natascia Guiduzzi – non si potrà in nessun modo pensare di avere un percorso virtuoso che possa dare slancio all’economia da un lato, e recuperare la fiducia della gente con un progressivo riavvicinamento alla politica dall’altro. In ambito locale, i risvolti sono altrettanto preoccupanti perché ci troviamo di fronte ad un sistema totalmente ingessato che non è più capace di un ricambio che sia la linfa per un reale rinnovamento e questo conduce inevitabilmente al potere che tende ad alimentare e preservare se stesso in una pericolosa deriva democratica”.

“La proposta della Lista Civica CESENA 5 STELLE per un recupero di credibilità e fiducia nell’amministrazione pubblica – conclude – è l’adozione di democrazia a diretta partecipazione della cittadinanza con l’introduzione di strumenti che consentano un dibattito aperto fino alla consultazione referendaria comunale per l’assunzione di decisioni importanti che riguardano la collettività. A tal proposito vanno citate, dopo le positive esperienze svizzere, americane e tedesche, quelle italiane a Vicenza (sulla base militare Dal Molin) e quelle promosse in Trentino Alto Adige che vedranno nel 2009 vari referendum a Bolzano e Rovereto”.

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: