jump to navigation

Al Gore: Chi nega emergenza è pagato da grandi inquinatori 6 dicembre 2009

Posted by natasciaguiduzzi in Uncategorized.
trackback

Dura critica del Premio Nobel per la pace Al Gore a chi nega l’emergenza climatica. “La differenza tra chi non crede allo sbarco sulla luna e chi nega il cambiamento climatico è che i primi non hanno dietro i soldi degli inquinatori”. Al Gore minimizza il significato delle e-mail nelle quali ci sarebbe la prova che i dati sul riscaldamento globale vengono manipolati dai ricercatori. “Nulla di quelle e-mail ha minimamente cambiato l’opinione condivisa dagli scienziati”, afferma il premio Nobel a ‘Repubblica’. “I negazionisti del cambiamento stanno ingannando la gente – prosegue – facendo credere che queste e-mail abbiano un significato maggiore di quello che hanno”. A proposito del vertice di Copenaghen, l’ex vicepresidente Usa plaude alla scelta di Obama di intervenire. “Certo – dice – mi piacerebbe che gli Usa potessero fare di più. Obama ha fatto la scelta giusta presentandosi comunque a Copenaghen, apprezzo il fatto che abbia messo sul tavolo l’obiettivo-riduzione e capisco anche che il Congresso non abbia nessuna volontà di appoggiare una riduzione maggiore”. Infine, l’invito si estende alla comunità internazionale. “Esorto tutti a fare di più. I leader che negano la realtà del riscaldamento globale indeboliscono la democrazia. E questa è la più grande minaccia della nostra civiltà”

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: