jump to navigation

In Emilia Romagna bavaglio agli insegnanti 27 maggio 2010

Posted by cesenacinquestelle in Uncategorized.
trackback

http://www.repubblica.it/scuola/2010/05/22/news/niente_critiche_a_scuola-4256358/

Marcello Limina - Dirigente Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna

Questa è una storia, piccola ma sincera, di regime. Regime che nessuno impone ma che in molti in Italia si stanno scegliendo da soli, con spontaneo entusiasmo. Ai dirigenti scolastici provinciali dell’Emilia Romagna stanno arrivando circolari intimidatorie che hanno per oggetto il divieto agli insegnanti di informare i genitori della reale situazione finanziaria e di organico delle scuole, di informarli, cioè, di quello che li aspetta il prossimo anno. «Questione di lealtà nei confronti del datore di lavoro». Almeno secondo il Dirigente dell’ufficio scolastico Regionale Marcello Limina.

Limina non sa che il datore di lavoro è lo Stato e che lo Stato non coincide col governo o il Ministro della Pubblica istruzione. La democrazia parte da questa distinzione. Ma Limina non deve averlo mai studiato quando era studente. Infatti qualunque riassunto di storia riporta che la monarchia per diritto divino finì e cedette il passo alla democrazia elettiva quando non fu più possibile a nessuno dire: «Lo Stato sono io».

Dalle righe della circolare di Limina se ne deduce che chi prende uno stipendio dallo Stato deve consegnare al governo, che non è la stessa cosa, la sua fedeltà e il suo silenzio. Fedeltà politica e silenzio politico. La storia insegna senza eccezioni che sono i regimi a chiedere questo tipo di fedeltà. Tanti insegnanti (o forse tutti gli insegnanti) un anno fa avevano detto di non condividere la riforma Gelmini. Oggi in tanti criticano la manovra finanziaria e ne parlano ai genitori ed anche con la stampa. Qualcuno in Italia ritiene sia ancora un diritto farlo, qualcuno che viene puntualmente additato e riportato all’ordine.

Tanto tempo fa era appeso nei negozi e negli uffici un cartello che diceva: «Qui non si parla di politica». Cartello che qualcuno vorrebbe appendere alle pareti della scuola, magari al posto del crocefisso. Cartello che sta tornando di moda. Una moda vintage ma non tanto.

In tanti in Emilia Romgna stanno ora chiedendo le dimissioni del dirigente scolastico. Cesena 5 stelle si associa a questo coro di proteste e vogliamo mandare al Dirigente un messaggio da questo Blog:  “Marcello Limina vai a casa.”

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: